Giorgia e Libera

E’ difficile da spiegare. E’ come un carillon. 24 ore so chi sono le atre 24 ore non so chi sono. O forse so chi sono. Mi chiamo Giorgia ma anche Libera.  Siamo nati per dimenticare e io ho voluto dimenticare ma proprio perché ho voluto dimenticare a volte torna tutto. Mi piacciono le mappe. La mappa del mio corpo è ossa, cervello, anima, cuore, pancia, mani e piedi. 

Le ossa sono la struttura. Le sento quando dormo. Quando il mio corpo è attaccato al materasso. Mi fanno male. Mi infliggono un dolore pazzesco. Io le ho toccate quelle ossa. Tutte. E non tutti possono dire di aver fatto lo stesso. 

Cervello perché sono razionalità e istinto. Si, ragazzi istinto al 99%. Lei è Libera. Questo mi ha reso sola. Però mi ha reso viva. E anche quasi morta cercando di suicidarmi.

Anima perché se esisto è anche  grazie alle persone che amo. Quella è Giorgia. La mia anima ha mille colori. Rabbia: rosso, Marrone: disgusto, Viola:invidia, Giallo: sole, Verde:speranza e la più importante arancione: IL COLORE DELLA MIA ANIMA. 

CUORE perché ho bisogno di tanto amore, perché non mi son mai sentita tanto amata, e cerco amore in persone che non me lo possono dare, o che me lo danno ma poi mi buttano via. 

Mani e piedi perché sono contatto.

CONTATTO. LIBERA E GIORGIA VIVONO PER IL CONTATTO. Sono due cuori che ne formano uno solo. Uno parla e vuole tutti insieme a lei, l’altro sogna ad occhi aperti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...