La malattia ti fa mentire

Mi fermo un attimo con il racconto e dedico questo articolo a F.

Io non so come ci si possa sentire dall’altra parte, ma provo ad immaginarlo. E voglio chiedere scusa. Scusa per non avere detto nulla di tutte le mie “voci”, i miei tormenti insomma la mia malattia.

A volte mi sentivo ignorante davanti a lui, perché io passavo tutto il giorno o quasi dedicandolo ai calcoli, allo sport, ai pensieri malati, e non avevo molti argomenti. Si, se fossi in lui direi un bel “vaffanculo”.

Ma io l’ho fatto unicamente per amore, perché l’ho amavo talmente tanto da volerlo proteggerlo da quella parte di me.

Non so se lui lo capirà mai. Ma io questo ero tenuta a scriverlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...